Taggato: letteratura russa ottocento

I fratelli Karamazov ebook kindle Dostoevskij

Fedor Dostoevskij: I fratelli Karamazov, il conflitto tra fede e dubbio

Da molti ritenuto la punta di diamante della produzione letteraria di Dostoevskij, ‘I fratelli Karamazov’ è anche l’ultimo romanzo scritto da Dostoevskij. Anche in questo testo, pubblicato a puntate su ‘Il Messaggero Russo’ dall’inverno del 1879, ritroviamo i concetti fondamentali del romanziere: i drammi...

Il giocatore ebook kindle Dostoevskij

Fedor Dostoevskij: Il giocatore, la ricerca ossessiva della vittoria

Dostoevskij scrisse questo meraviglioso romanzo in poco più di un mese, sotto la pressione di una scadenza editoriale. Narra di una storia di grande attualità che ci porta a viaggiare nella mente di un giocatore che riflette esperienze realmente vissute dall’autore. Il gioco d’azzardo è...

Delitto e castigo ebook kindle Dostoevskij

Fedor Dostoevskij: Delitto e castigo, caposaldo della letteratura russa

In questo capolavoro, che insieme a ‘Guerra e pace’ di Tolstoj viene considerato il caposaldo della letteratura russa, troviamo la summa del pensiero di Dostoevskij: il raggiungimento della salvezza attraverso la sofferenza. Pubblicato nel 1866 e ambientato a San Pietroburgo, si svolge durante una...

Padri e figli ebook kindle Turgenev

Ivan Turgenev: Padri e figli, una delle opere fondamentali dell’Ottocento

Scritto nel 1862, questo romanzo di Turgenev è considerato dai critici una delle opere esemplari della narrativa del Diciannovesimo Secolo, ma paradossalmente ebbe in Russia meno successo all’epoca della pubblicazione di altri suoi lavori minori. L’opera è tra le più efficaci nel descrivere in...

Memorie di un cacciatore ebook kindle Turgenev

Ivan Turgenev: Memorie di un cacciatore, lo spietato despotismo dei grandi latifondisti

Proprio alla metà dell’Ottocento furono pubblicati questi 25 racconti di Turgenev: e i lettori russi accolsero quest’opera con grande favore, perché frutto di una chiara denuncia sociale. Il drammaturgo descrive qui le condizioni di vita disagiate dei contadini e lo spietato despotismo dei grandi...