Guillaume Apollinaire: Le undicimila verghe, capolavoro erotico del Novecento

Il titolo gioca provocatoriamente con l’assonanza che esiste nella lingua francese tra verge (verga) e vierge (vergine), con un rimando alle leggendarie undicimila vergini che avrebbero accompagnato Sant’Orsola al martirio. Pubblicato clandestinamente nel 1906, il romanzo è la storia scatenata di un viaggio erotico e, allo stesso tempo, una grottesca parodia dei romanzi erotici popolari… Leggi tutto

Giuseppe Gioacchino Belli: Sonetti, testamento sulla vita delle classi popolari romane

Una delle produzioni liriche più consistenti del Diciannovesimo Secolo è anche un vero e proprio testamento sulla vita e sul modo di vivere delle classi popolari romane dell’epoca. Come lo stesso Belli racconta nella prefazione, l’intento era esattamente quello di celebrare l’originalità capitolina, la sua lingua, ma anche la sua filosofia di strada, gli usi… Leggi tutto

Johann Wolfgang Goethe: Poesie d’amore, celebrazione del sentimento più nobile

Uno tra i più polivalenti artisti della storia europea non poteva che essere affascinato e incuriosito dal più nobile, e crudele spesso, dei sentimenti. È all’amore che Goethe ha dedicato alcuni dei suoi romanzi più celebri ed è all’amore che sono ispirate queste poesie. È in effetti una vera e propria celebrazione del sentimento e… Leggi tutto

Emilio De Marchi: Demetrio Pianelli, l’opera più importante

‘Demetrio Pianelli’ fu pubblicato a puntate tra il 1888 e il 1889 sul quotidiano milanese ‘L’Italia’ col primo titolo de ‘La bella pigotta’, successivamente in volume nel 1890. L’ambiente è quello della piccola borghesia impiegatizia milanese, impregnata di convenzioni sociali, di moralismo bigotto, di mediocrità squallida. È l’opera più importante di Emilio De Marchi, dove… Leggi tutto

Emilio De Marchi: Milanin Milanon, la prosa cadenzata del dialetto milanese

Emilio De Marchi immaginando di scrivere a Carlo Porta esprime nella sua prosa cadenzata in dialetto milanese la malinconia per la Milano di un tempo che non c’è più e che, già alla fine dell’Ottocento, si sta trasformando in metropoli. Scheda del libro – Milanin Milanon ebook De Marchi Acquistalo subito! ACQUISTA L’EBOOK SU AMAZON… Leggi tutto

Emilio Salgari: La favorita del Mahdi, tra i deserti e le foreste africane

La favorita del Mahdi è considerato il primo romanzo di avventura scritto da Salgari dove si racconta non soltanto una vicenda storica, ma anche un grande intreccio amoroso. La crudeltà e il fanatismo che caratterizzano la guerra si contrappongono alla bellezza immensa di Fathma che seduce il valoroso guerriero. Si viene catapultati nei deserti e nelle… Leggi tutto

Emilio Salgari: La figlia del Corsaro Nero, storia di Jolanda e delle acque dei Caraibi

Un’altra grande prova narrativa per Salgari, che qui torna a esplorare le acque dei Caraibi e a raccontarci la storia di Jolanda, figlia del temutissimo Corsaro Nero. La ragazza è tornata a recuperare l’eredità del padre ma deve fare i conti con il governatore di Maracaibo, perfido come tutti i più grandi antagonisti nella storia… Leggi tutto

Emilio Salgari: I pirati della Malesia, la suggestione esotica del romanzo d’azione

Una grande avventura firmata da Salgari che vede protagonista il personaggio forse più carismatico ed evocativo della nostra letteratura: Sandokan, divenuto immortale anche grazie alla fortunata interpretazione televisiva di Kabhir Bedi. In questo romanzo la Tigre della Malesia sarà impegnato in un viaggio da Mompracem a Sarawak per liberare Tremal-Naik. Accompagnato dal fido compagno Yanez, sfiderà… Leggi tutto

Emilio Salgari: La rivincita di Yanez, l’ultima carrellata di eroi

La rivincita di Yanez, pubblicato nel 1913, è ambientato in Assam intorno al 1880 ed è l’ultimo dei romanzi del ciclo de ‘I Pirati della Malesia’. Ritroviamo in questo splendido romanzo di avventure i personaggi più riusciti e celebri di Salgari: Sandokan, Yanez de Gomera, ma anche Tremal-Naik e Kammamuri. In questa vicenda Sandokan accorerà… Leggi tutto

Herman Melville: Billy Budd marinaio, le ingiustizie che opprimono l’uomo comune

Scritto probabilmente nel 1891, anno di morte dell’autore, ma pubblicato solo nel 1924, è l’affascinante storia di un marinaio e della nave su cui aveva navigato, ‘l’Indomitable’. Ambientato all’epoca delle repressioni degli ammutinamenti che puntualmente si verificavano sulle navi inglesi durante le grandi battaglie navali contro la flotta francese, Billy Budd si guadagna la stima… Leggi tutto