Inferno di Dante: riscrittura interpretativa in prosa e per tutti

In questa prima parte, corrispondente anche nella struttura alla prima cantica del poema, il lettore scenderà con Dante e Virgilio negli abissi dell’Inferno. Si troverà davanti a paesaggi inquietanti e a pene atroci, udrà di amori eterni e di odii inestinguibili, di dolci affetti e di passioni devastanti, assisterà alla rievocazione di immani tragedie e… Leggi tutto

Divina Commedia di Dante: riscrittura interpretativa in prosa e per tutti

Un viaggio nell’aldilà, il più famoso che mai sia stato raccontato. Un’opera, la Divina Commedia, conosciuta e celebrata in tutto il mondo. Eppure, questo grande libro, chi lo legge più? Lo si può studiare o tenere in bella mostra nella biblioteca di casa, ma leggerlo è tutta un’altra questione. E per quale motivo? Perché il… Leggi tutto

Anton Cechov: Il giardino dei ciliegi, indagini sui cambiamenti sociali che stravolgono la vita

Ultimo lavoro teatrale del grande drammaturgo, fu portato in scena per la prima volta nel 1904: è la storia di un’aristocratica russa, che insieme alla sua famiglia fa ritorno nelle terre di proprietà che comprendono anche un grande giardino di ciliegi. Il terreno è però sotto ipoteca e nonostante vengano esplorate varie possibilità per estinguerla,… Leggi tutto

Italo Svevo: La coscienza di Zeno, diario di una vita monocorde

‘La coscienza di Zeno’ è il terzo romanzo di Italo Svevo. Pubblicato nel 1923, molto apprezzato da Eugenio Montale e da James Joyce, che lo suggerisce a editori francesi, il libro racconta in chiave autobiografica il resoconto della viva di Zeno Cosini. Il protagonista vive la propria monocorde esistenza in maniera disincantata, caratteristica che gli… Leggi tutto

Anton Cechov: Il gabbiano, il simbolismo come nuova forma teatrale

Tra i testi più noti del grande drammaturgo russo e anche uno di quelli più spesso portati in scena, vi si possono scorgere notevoli collegamenti con l’Amleto di Shakespeare, che più volte viene citato dai personaggi dell’opera. La trama shakesperiana è anche spesso riprese nelle vicende de ‘Il gabbiano’, che è un dramma in quattro… Leggi tutto

Emily Bronte: Cime tempestose, classico assoluto della letteratura inglese

Quando questo romanzo uscì, nel 1847, venne firmato con lo pseudonimo di Ellis Bell: dietro di esso si nascondeva il nome di Emily Brontë, e ‘Cime tempestose’ divenne un classico assoluto della letteratura inglese, anche se la critica contemporanea non seppe apprezzarne l’innovativa struttura. Anche la trama apparve inedita per la letteratura inglese del Diciannovesimo… Leggi tutto

David Copperfield di Charles Dickens: il romanzo preferito da Freud

Ottavo romanzo scritto dal celebre scrittore britannico, fu pubblicato a puntate inizialmente a cavallo tra il 1849 e il 1850. Secondo Dickens, ‘David Copperfield’ è l’opera che lui stesso ha più amato tra tutte le sue pubblicazioni e riscosse un grande successo fin dalla sua uscita. Ritrovando i temi tipici della sua prosa, la dura… Leggi tutto

Jane Austen: L’abbazia di Northanger, primo romanzo di un’autrice leggendaria

Una lettura nella lettura: è quella compiuta dalla protagonista di questo romanzo, il primo scritto da Jane Austen, che si intrufola di nascosto nell’antica dimora medievale del padre del suo fidanzato alla ricerca di alcuni misteriosi manoscritti. Catherine finirà con lo scoprire un atroce delitto di cui sembra essere autore proprio il generale Tilney. Arricchito… Leggi tutto

Plutarco: L’arte di ascoltare, i segreti per la serenità interiore

Quest’opera di Plutarco fu composta nel primo secolo d.C. Si fa riferimento a un giovane che si avvicina per la prima volta all’apprendimento della filosofia e possiamo definirlo come un compendio di norme di comportamento da seguire non solo per un migliore approccio all’arte filosofica ma per buona creanza sociale. E’ un vero e proprio… Leggi tutto

Rudyard Kipling: Il libro della giungla, un classico che ispira ragazzi e adulti

Una delle raccolte di racconti più famosi della storia, quest’opera di Kipling  fu pubblicata su diverse riviste e quotidiani tra il 1893 e il 1894 ed è frutto non solo della sua fantasia, ma anche del suo lavoro come giornalista che lo portò per sei anni come inviato a Bombay, dove già aveva trascorso l’infanzia. La… Leggi tutto