Joseph Roth: Fuga senza fine, una inquietante premonizione del nazismo

‘Fuga senza fine’ fu pubblicato nel 1927 e rispecchia il clima tra le due guerre mondiali facendo presagire l’avvento del nazismo. Le vicende di Tunda sono il pretesto narrativo di cui Roth si serve per dipingere con ironia gli squarci della società europea dell’epoca. Tunda, ben lungi dall’essere un eroe positivo, è un uomo in… Leggi tutto

Walter Scott: Ivanhoe, il primo vero esempio di romanzo storico

Romanzo storico scritto intorno al 1819, è ambientato nell’Inghilterra medievale sul finire del Dodicesimo Secolo. Considerato come il primo vero esempio di romanzo storico, narra la storia del valoroso Sir Wilfred di Ivanhoe, coraggioso cavaliere che mostra inediti tratti di simpatia, pur non trovando la personalità traboccante di altri successivi protagonisti del genere storico. Considerato… Leggi tutto

Alexandre Dumas: L’avvelenatrice, storia di una celebre serial killer

Dumas sceglie di raccontare in forma romanzata la storia di Marie-Madeleine d’Aubray, una nobildonna parigina vissuta nel Diciassettesimo Secolo che fu una celebre serial killer: oltre a vivere una vita dissoluta, da uno dei suoi amanti imparò a maneggiare i veleni ed è da qui che parte il grande romanziere per sperimentare il proprio talento anche… Leggi tutto

Luigi Pirandello: Novelle per un anno, la produzione meno famosa di un grande autore

Se, come drammaturgo, Pirandello  è stato forse il più influente autore della letteratura italiana, non va dimenticata la sua produzione secondaria. E nel corso degli anni, con grande entusiasmo, lo scrittore siciliano scrisse e pubblicò un grande numero di novelle. Infine, nel 1922, decise di rimettere mano a scritti precedenti per migliorarli, modificarli, stravolgerli talvolta,… Leggi tutto

Marcel Proust: Dalla parte di Swann, il primo volume della Ricerca

Il primo volume della monumentale opera di Marcel Proust contiene tutti i temi che poi l’autore svilupperà nel corso dell’opera più celebre della letteratura francese. Si parte dalle atmosfere gioiose e ovattate della prima infanzia, che includono il celebre episodio della madeleine e della tazza di tè, per trasformarsi nella passione travolgente e malata che unisce… Leggi tutto

Michele La Porta: Il figlio di Mussolini, un intenso e sofferto viaggio che indaga le pagine oscure dell’animo umano

Antonio Castellani, docente universitario di prestigio ora in pensione, con una carriera politica di successo alle spalle costruita sul “mito” dell’antifascismo e del progresso democratico, si è ritirato a vivere in una casa di riposo d’alto livello, un buon posto per riconciliarsi con la vita. Antonio ha infatti parecchie cose da nascondere agli altri e… Leggi tutto

Franz Kafka: Il processo, lo stile kafkiano più ermetico

Uno degli scritti di Kafka più ermetici e suggestivi, pubblicato per la prima volta nel 1925, ‘Il processo’ ha per protagonista un uomo che viene arrestato, accusato e processato per motivi che rimangono misteriosi. Tutti gli elementi dello stile kafkiano, che proprio grazie a questo testo diventa un preciso aggettivo letterario, sono in risalto tra queste… Leggi tutto

Walt Whitman: Giorni rappresentativi, la guerra civile americana

Eccoci all’epoca della guerra civile americana: a quel tempo Whitman prestava soccorso negli ospedali da campo dell’Unione e le ristrettezze, le difficoltà, le angosce della guerra costituirono un elemento di estremo contrasto con gli ideali di libertà e gioia di vivere dell’individuo che avevano fondato il credo filosofico del grande poeta. Da questa crisi d’identità,… Leggi tutto

Dante Alighieri: Vita nuova, la grandezza stilistica del Poeta

La grandezza della ‘Divina Commedia’ è tale che, al confronto, tutte le altre opere di Dante appaiono minori. È sbagliato però sminuire un capolavoro come ‘Vita nuova’, che rappresenta in maniera eccellente tutta la grandezza stilistica e concettuale del Sommo Poeta. L’amore spirituale di Dante  per Beatrice si risolve in un testo conflittuale, a tratti problematico,… Leggi tutto